expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>

martedì 30 dicembre 2014

Acquisti

Tra le corsie dei grandi magazzini francesi io mi perdo. Letteralmente.
Il tempo passa e io vago con il naso all'insù a studiare integratori bio, oli profumati da massaggio, creme setificanti per il corpo, acque di profumo sconosciute e buonissime. I profumi francesi (qui vicino, la cittadina di Grasse, dove inizua e finisce 'Il profumo" di Suskind. Mica a caso.
Oggi ho fatto spese. Non folli (qui questo genere di beni non è considerato un lusso: tutti possono profumare la pelle di olio d'Argan o lavanda o gelsomino..).
Di Ysiance l'olio da massaggio e la crema al burro di karité e olio di Argan. Lasciano la pelle morbidissima e profumata.
Poi Floressance di Léa Nature, un drenante per i reni e purificante per l'organismo che aiuta la dieta: a base di mela, guaraná, the verde e frutti rossi. Si diluisce un tappo in mezzo litro d'acqua e lo si consuma nell'arco della giornata.
Mettersi a dieta durante le feste è controproducente? Non è vero: la dieta è una questione di testa, si sta più attenti quando si sta bene, e più si sta bene più ci si vuole bene. Tonno, salmone, tanta verdura cruda, almeno un litro e mezzo d'acqua al giorno. Poi per il cenone si può anche sgarrare, basta tornare in pista il giorno seguente. Che è anche il primo dell'anno. Si sa che chi ben comincia..