expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>

venerdì 20 dicembre 2013

Baciami!

In questo pomeriggio di pioggia. In questo ultimo venerdì prima del Natale. Adesso. Parliamo. Di baci.
I baci non sono facili da descrivere. Fateci caso. Le più belle storie d'amore, nei film, nei libri, terminano con un bacio.
Mentre si descrivono le farfalle nello stomaco, il battito cardiaco accelerato, il fuoco dentro, il bacio non si descrive mai. Si guarda. Si prova.
Il valore simbolico del bacio ha però delle radici antichissime. Pare infatti che il bacio non sia altro che una elaborazione dell'atto di passarsi il cibo di bocca in bocca, gesto che, istintivamente parlando e soprattutto nel regno animale, denota grande amore, affetto, cura tra chi se lo scambia.
Detto così, non ha molto di romantico ma se ci pensiamo anche il gesto che molti animali compiono di leccare (i loro cuccioli, ad esempio) o di leccarsi è un segno di dedizione e amore.
Insomma, non siamo gli unici animali che si baciano..