expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>

mercoledì 14 maggio 2014

Amiche

Che benedizione.
Mi sento schiacciata da tutto: lavoro, spesa, neonato, uscita di scuola, merenda, calcio, cena, cartella, momento di mettere tutti a nanna (sempre ricco di suspance..).
Poi mi ricordo che per un'amica sono "laura ti salvo" e un sorriso mi alza gli angoli della bocca.
Leggo un messaggio da un'altra amica che ringrazia per esserle stata vicina e mi chiedo se davvero merito quel ringraziamento, per così poco!
Poi un'altra che mi scrive che il lavoro mi fa bene sono bella carica e in forma.
All'improvviso sento che non ha importanza cosa mi stanca nella vita. Ci sono delle persone che stanno li comunque vada. Che non si aspettano niente più di quello che do perché vale quel che è mio, di qualsiasi cosa si tratti.
Allora mando un messaggio ad altre amiche che non sento da un po'. A quelle che sono tornate nel loro paese ma che non voglio e non posso scordare.
Mi sento stanca lo stesso ma va bene così perché al corpo ci pensa la notte, al cuore ci pensano le amiche.