expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>

lunedì 30 giugno 2014

Regali dall'orto sottocasa

Oggi da una mia zia è arrivato un 'regalo' molto gradito. Un sacchetto di carta riempito con le verdure raccolte nell'orto recapitato tramite mio padre.
Forse non tutti lo sanno, quindi ecco quali preziosi benefici mi sono stati regalati.

Abbondanti vitamine dall'azione antitumorale: A e C e carotenoidi, pochissime calorie: costituiti praticamente da acqua. Sono i fiori di zucca. Cucinati fritti nella pastella sono ottimi (ok, un po' più calorici..) ripieni di formaggio/gamberetti/acciughe e pangrattato senza essere fritti ma cotti nel forno sono ottimi e anche meno calorici. Passati in padella con lo scalogno e lo zafferano diventano un condimento divino per una pasta estiva.

Le zucchine tonde sono dolci, e si prestano ad essere cotte nel forno ripiene: ricotta salata, acciughe, pan grattato, tonno.. non ci sono limiti. Grandi fonti di potassio, combattono la fatica. Sono lassative e antinfiammatorie, inoltre contengono arginina: sostanza alla base di molti rimedi contro la stanchezza fisica e mentale (rimedio per post parto che funziona benissimo).

Contrasta i grassi e combatte la ritenzione idrica. Si può gustare così com'è tagliuzzato in un'insalata di patate, tonno e pomodorini, oppure in una versione unconventional del pesto: tritato con le nocciole. Il sedano verde combatte anche acne, infezioni urinarie, bruciore agli occhi. Assolutamente meglio crudo da assumere prima dei pasti (digestivo potente) se proprio vogliamo cuocerlo, meglio non disperdere le vitamine nell'acqua, quindi ok alla cottura al vapore o stufato in pentola. Grande sostenitrice del consumo di sedano è la Fondazione Veronesi. Leggere prego. Con un consiglio simile, ogni dettaglio è superfluo.

Le cipolle rosse sono buone, diuretiche, amiche del colesterolo, infatti lo mantengono basso. Il responsabile della lacrimazione è l'acido solforico derivato da una degradazione degli aminoacidi contenuti. Ma non ci sono danni conseguenti.

I pomodorini sono ricchi di minerali e oligoelementi. Poveri di calorie e dotati di tutte le vitamine idrosolubili. Hanno capacità regolatrici (se si mangia molta carne, eliminano l'eccesso di proteine) e digestive: consumati insieme a pasta, riso, fecole e patate aiutano il processo digestivo di questi alimenti. Naturalmente ricchi di zolfo, sono potenti disintossicanti.