expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>

giovedì 22 gennaio 2015

L'importante è che (io) faccia ridere

Benedette le persone che ti fanno sbocciare il sorriso sulle labbra. Quelle che poi ti fanno scoprire anche i denti.. che possano campare cent'anni!
Oggi condivido un post del blog su Facebook e un'amica mi chiede "ma mi sei diventata una blogger?". :-D
Ti adoro Stefania.
Si perché io detesto le ruffianerie, i "10000 volte grazie" finto-grati il cui scopo è unicamente mettere al corrente amici e conoscenti che si hanno tot followers e che se ancora non lo sono farebbero meglio a diventarlo.
Detesto il taggare chiunque in ambienti che non li interessano, ne li possono interessare.
Io mi rimuovo quando vengo taggata in una roba che poi mi riempie di notifiche che non mi interessa leggere.
Il web lo uso prevalentemente per quello che è: un modo per sapere, chiedere, informarsi. Certo che sopra a tutto c'è la condivisione. Ma non della qualunque.  E lo dico consapevole di aver fatto più di uno scivolone.. ma il commento della mia amica è così vero e disarmante che non ho resistito!