expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>

lunedì 3 dicembre 2012

L'amore è la risposta, l'amore è arresa.

Leggo su Myself n.12 - Dicembre 2012 un'intervista a Costanza Miriano, lavora al Tg3, va a messa tutte le mattine. Alcuni dei passi, sue affermazioni, che mi sono piaciute di più e che condivido:
"sentirsi superiori agli uomini è il conformismo più dilagante"
"le donne sgridano l'uomo se non cambia i pannolini, mai perchè non fa il padre e non tiene la disciplina"
"il marito è l'ospite d'onore, non il baby sitter"
"il marito è la tua via a Dio"
La mia preferita in assoluto "essere amabili innesca un circolo virtuoso". Prendo mentalmente nota. Come è vero.
Sostiene la "resa incondizionata all'amore accogliente" e il concetto di "obbedienza che diventa libertà". Non pretende di convincere il marito dandogli l'esempio, ma anzi, prova a dire a se stessa "magari ha ragione lui" perchè "noi donne dobbiamo lavorare sulla volontà di dominio, gli uomini sull'egoismo".
La Miriano afferma "mi sottometto, ma con la porta aperta". Dunque non contraddico per partito preso (contraddire tanto per fare è sbagliatissimo, oltre che infantile. E' una delle prime cose che si imparano quando si ha a che fare con i bambini.).
Ma è quando risponde alla provocazione che definisce la sua visione della vita di coppia come fine dell'amore romantico che si allinea il mio pensiero (o le mie intenzioni, sensazioni, interpretazioni): "..la persona che sposi, man mano la conosci, non è come immaginavi. Ma se ti arrendi, se non vuoi trasformare tuo marito nell'uomo perfetto che vive solo nella tua testa, ti sentirai sollevata".
E' bellissimo, intenso. La resa, la pace: accetta il tuo prossimo e amalo come te stesso.
La schiettezza delle parole di questa donna è una ventata di aria fresca, dopo un lungo periodo in cui essere sposati e felici sembrava una forma di sfortuna, di regresso, di involuzione (che brutte queste degenerazioni: la pubblicità dell'auto in cui una coppia si ferma davanti alla vetrina di un negozio di bimbi e si gioca sul fraintendimento del 'sai cosa vorrei' chiesto da lei a un lui terrorizzato all'idea di immaginarsi padre. Pessima chi l'ha pensata e pessimo chi l'ha approvata).
La Miriano dice a chiare lettere che suo marito è la via per arrivare a Dio, perchè suo marito è l'amore.
Bello, brava: un coraggio da applauso.
Lo diceva anche John Lennon "love is the answer, love is surrender".
Finalmente qualcosa sta cambiando.
(foto: John e Yoko, love and peace forever, cover)

Costanza Miriano ha anche un suo blog, da seguire.